Visualizzazione di 23 risultati

Resetta filtri

Spiacenti, non ci sono risultati per la tua selezione

Vittoria Shoes

Azienda per la produzione di scarpe da ciclismo ed accessori ad alte prestazioni. Fondata nel 1976.
Da sempre attenta alla qualità e alla ricerca della massima prestazione.

LA STORIA
Vittoria Shoes è nata nel 1976 da un’idea di Celestino Vercelli.
All’epoca non c’era molta scelta di scarpe da ciclismo artigianali. Con una tradizione familiare di calzolai classici italiani e 10 anni di esperienza come ciclista professionista, decise di creare lui stesso scarpe da ciclismo di alta qualità.

Iniziando con scarpe in pelle e suole in legno, Celestino ha sempre cercato di innovare e migliorare le prestazioni. Nuovi materiali come la rete di nylon entrarono rapidamente nella produzione, rendendo le scarpe più leggere e traspiranti. La fibra di nylon e successivamente la tecnologia della fibra di carbonio per la suola migliorarono notevolmente le prestazioni e il trasferimento di potenza al pedale.

Oltre ai nuovi materiali per la tomaia e la suola, un altro aspetto importante fu il sistema di chiusura. Passando dai lacci tradizionali alle cinghie in velcro, Vittoria è stato il primo marchio sul mercato a introdurre il proprio sistema di chiusura a rotore con la scarpa Fulcrum nel 1991.

Dal 2016 Vittoria collabora strettamente con i sistemi di chiusura BOA per offrire la migliore regolabilità sul mercato.

Le prestazioni e lo stile – dove Vittoria è stata una delle prime a introdurre scarpe da ciclismo colorate – hanno rapidamente conquistato una grande base di fan nel Peloton dei professionisti. Fornendo scarpe a leggende come Marco Pantani, molte grandi vittorie sono state aggiunte al palmares delle scarpe Vittoria.

Con tutta la storia della tradizione calzaturiera, Vittoria rimane fedele al suo patrimonio producendo ancora tutte le sue scarpe in Italia.

PRODUZIONE E OPZIONI PERSONALIZZATE
Quanto tempo ci vuole per produrre una scarpa da ciclismo moderna e quali sono le fasi? Tagliare il materiale della tomaia, cucire insieme le diverse parti e il sistema di chiusura, modellare la tomaia e infine incollarla alla suola semplifica di molto le fasi di lavorazione, in quanto ci sono molte rettifiche e regolazioni manuali durante il processo. Dall’inizio alla fine ci vogliono circa 8 ore per produrre un paio di scarpe da ciclismo.

Mentre la maggior parte dei produttori sul mercato produce normalmente modelli specifici una volta per stagione, alcune taglie e colori possono esaurirsi rapidamente.

Avendo una produzione propria in Italia, Vittoria è in grado di consegnare qualsiasi modello in qualsiasi misura entro un massimo di 2-3 settimane.

Oltre alla produzione standard, i clienti Vittoria possono richiedere soluzioni personalizzate, come misure diverse per ogni piede o una calzata extra-large su richiesta.

TAGLIE E CALZATA
Le dimensioni e la forma dei piedi si sviluppano nel tempo e richiedono costanti aggiornamenti e miglioramenti nella forma della forma per adattarsi alle esigenze dei ciclisti moderni. Circa 20 anni fa la taglia media era di circa 41-42, mentre nel 2019 è di 44-45.

Le scarpe Vittoria entry level sono tagliate un po’ più larghe per offrire maggiore comfort, mentre le scarpe pro-level hanno una calzata stretta per fornire il miglior trasferimento di potenza possibile. La suola standard delle scarpe Vittoria è già molto più larga della classica forma italiana, seguendo la tendenza allo sviluppo delle dimensioni negli ultimi anni. Uno speciale Asia-Fit consente di soddisfare le esigenze del mercato asiatico con un volume di scarpe più elevato.

Vittoria presta molta attenzione anche al ciclismo femminile, sviluppando solette speciali per le loro esigenze. Come dimostrano recenti studi, la forma dei piedi delle donne non è molto diversa da quella dei piedi degli uomini.